Metabolismo lento? Ecco qualche consiglio per accelerarlo

Metabolismo lento? Ecco qualche consiglio per accelerarlo

Non tutti sanno che avere un metabolismo lento può causare diversi problemi al nostro fisico, quindi è bene seguire qualche consiglio per accelerarlo.
Partiamo dalla sua definizione: cosa significa avere un metabolismo lento?
Iniziamo con il dire che il metabolismo è tutto l’ insieme dei processi biochimici che si verificano nel nostro organismo per trasformare le molecole semplici da molecole più complesse oppure viceversa per ottenere molecole complesse da elementi più semplici (anabolismo e catabolismo).
Parliamo di metabolismo lento quando questo processo necessario al nostro organismo per sopravvivere subisce un brusco rallentamento.

Quali sono i segnali di un metabolismo lento?
Vediamo come possiamo capire se abbiamo questo problema.
I sintomi sono svariati: iniziamo da quello più comune, ovvero la tendenza a prendere peso, anche se a dire il vero ce ne sono anche molti altri tra cui: senso di fatica (astenia), particolare sensibilità al freddo, costipazione, pressione bassa, secchezza della pelle e dei capelli, eccessiva sudorazione e dolori addominali.

Quali sono le cause un metabolismo lento?

Innanzitutto, prima di porre rimedio al metabolismo lento o pigro, dobbiamo fare una sorta di elenco delle cause che più comunemente lo provocano.
La causa pincipale, che è un forte contribuente è uno stile di vita sedentario. Persino il sesso della persona può essere indice di un metabolismo più lento: infatti, nella donna, il metabolismo tende a essere molto più lento rispetto all’ uomo, a causa della minore massa muscolare, escludendo solo gli ultimi mesi di gravidanza e del periodo dell’allattamento, in quanto il metabolismo tende ad accelerare.

Il malfunzionamento della tiroide e la menopausa, sono altri fattori scatenanti il problema del metabolismo lento.
Non dimentichiamo però che anche altre cause molto influenti sono il tanto comune stress, come anche problemi di intolleranze alimentari o bulimia o anoressia.

Come possiamo accelerare il metabolismo?

Analizzato di cosa stiamo parlando e le cause che lo scatenano, non è difficile capire in che direzione muoversi, almeno in linea teorica, per accelerare il metabolismo.

Infatti, ad intuito, capiamo che tutto deve essere rivolto all’ incremento dei bisogni vitali del nostro corpo aumentando quello che è il dispendio energetico.

Sviluppare la massa muscolare facendo sport
Visto che la sedentarietà è definita una delle maggiori cause del metabolismo lento, deduciamo che un aumento dell’attività fisica al contrario farà accelerare il metabolismo.

Infatti quando facciamo attività fisica l’organismo prende l’energia necessaria nelle riserve di acidi grassi del tessuto adiposo, questo porta a una diminuzione della massa grassa e a un aumento della massa magra. Cosi facendo ci si garantisce un buon metabolismo anche facendo una semplice camminata veloce di almeno mezz’ora.

Fare attenzione nella dieta
Per accelerare il metabolismo è utile in genere, una dieta a base di proteine. Però questo non significa eliminare definitivamente i carboidrati, ma semplicemente ridurli in favore di una maggiore quantità di cibi proteici quali carne, latte e derivati, uova, pesce, frutta secca e cereali.
Alcuni tipi di spezie sembrano apportare un certo contributo al metabolismo. Tra questi c’è ad esempio il peperoncino che sembra stimolare l’attività cardiaca e per questo stimola il metabolismo.

Un ulteriore suggerimento alimentare è quello di suddividere i pasti lungo la giornata con spuntini a metà mattinata e metà pomeriggio. Questo perché il processo digestivo viene innescato più volte con richiesta di un maggior consumo di energia. L’ideale sarebbe fare 5 pasti al giorno.